Green Economy
Febbraio 19, 2020 News, Ecologia Nessun commento

Sono tante le persone che si interrogano sulla Green Economy. Cos’è e con cosa abbiamo a che fare esattamente? Già dalla traduzione, “economia verde”, si capisce che stiamo parlando di sostenibilità. Nello specifico, si tratta di un modello economico che include l’avvio di attività, produttive e non, accompagnate da una drastica riduzione dell’impatto ambientale. Questo tipo di economia può essere sostenuta e portata all’interno della nostra vita quotidiana tramite determinati interventi e attraverso la fruizione di appositi finanziamenti pubblici.

Quando si parla di Green Economy, la definizione che abbiamo appena visto include soprattutto una serie di valide azioni che portano a diminuire le emissioni di anidride carbonica nell’aria e l’inquinamento generale. In altre parole, quella di cui parliamo è un’economia verde, eco-friendly e capace di salvaguardare l’ecosistema e la biodiversità che ci circonda. Vediamo quali sono alcuni esempi pratici da riportare nella nostra quotidianità, sia nel privato che nell’ambiente lavorativo.

Economia green, un modello da seguire

All’interno di questa economia ecosostenibile siamo inclusi tutti quanti noi. Le famiglie italiane, le imprese, i professionisti e lo Stato. Perciò, dopo aver analizzato le basi della Green Economy, cos’è e come funziona a grandi linee, è lecito chiedersi come rendere concreto questo modello economico. Sostanzialmente, è possibile attivarsi migliorando settori come l’agricoltura e l’industria, prediligendo l’uso delle energie rinnovabili, favorendo il riciclo e sfruttando appieno tutto ciò che la moderna bioarchitettura può offrirci.

Questi stessi fattori possono essere riportati nella vita privata, promuovendo così una maggiore riduzione delle emissioni di anidride carbonica e sostenendo positivamente la salvaguardia del nostro ecosistema. Per avviare interventi più cospicui, come ad esempio quelli relativi all’efficientamento energetico degli edifici, è possibile contare su interessanti incentivi statali. Secondo la Green Economy, tutti gli investimenti e i cambiamenti eseguiti nel privato possono essere supportati dalla spesa pubblica.

Lo Stato, le Regioni e i Comuni italiani in generale si stanno attivando per promuovere l’economia verde in ogni ambito. In alcune aree siamo molto indietro, ma ci sono tanti segnali positivi che fanno pensare ad un continuo e costante miglioramento.

La Green Economy progredisce lentamente, ma è già entrata in “circolo”

Risparmio energetico, riciclo, emissioni ridotte, attività produttive sostenibili: tutti questi sono i protagonisti di un modello teorico di sviluppo economico che sta diventando sempre più reale. Questo sta accadendo in Italia e in gran parte dell’Europa. Il merito va soprattutto alla sensibilizzazione, ma anche agli incentivi fiscali previsti per chi agisce in favore dell’ambiente e della salvaguardia dell’ecosistema. La Green Economy sta scatenando un circolo virtuoso e non vizioso, che sta insegnando a tutti a gestire ottimamente le risorse a disposizione.

Tutto questo sta comportando inoltre una crescita di molti fattori e la nascita di nuove attività e di posti di lavoro sempre più eco-friendly. Purtroppo, però, sapere tutto sulla green economy, cos’è e come funziona, non basta per integrare appieno questo tipo di economia nel mondo. Al contrario servirebbe una trasformazione globale e profonda della società. Pertanto, i miglioramenti sono lenti, anche se fortunatamente sono tangibili.

Green Economy: gli esempi da non sottovalutare

Non sono poche le aziende che si presentano a favore della Green Economy. Esempi notevoli li ritroviamo negli USA, dove attualmente esistono enti che aiutano le imprese a crescere da un punto di vista economico e sostenibile. In Italia non mancano i professionisti e gli imprenditori che si occupano di riqualificazione degli edifici e di produzione e distribuzione di energie rinnovabili. Ci sono inoltre tantissime realtà che si basano sull’economia circolare caratterizzata da un efficiente uso delle risorse necessarie e da una produzione sostenibile.

Per quanto riguarda la Green Economy, gli esempi da considerare includono anche imprese come la Novamont, leader nella produzione di bio-plastiche da fonti rinnovabili. È inoltre da citare la Power One, un’azienda che possiede uno stabilimento in cui si producono inverter utili per trasformare in corrente alternata la tensione continua generata da fonti rinnovabili.

Le nostre conclusioni

Queste sono solo alcune delle realtà aziendali a favore dell’economia verde. Si prevede che nel prossimo futuro ne nasceranno ancora tante altre. Conoscere a fondo la Green Economy, cos’è, come funziona ed esempi come questi ci permette di migliorare costantemente la nostra vita quotidiana, lavorativa e non. Perciò, anche se forse la trasformazione totale a livello globale non sarà possibile, di certo possiamo già accontentarci di questi ottimi primi passi verso un costante e sostanziale progresso.

Avatar
Written by Antonio Moffa