Importanti novità normative riguardanti tutta la materia dei rifiuti sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale in questi ultimi giorni. Quattro Decreti Legislativi sono stati emanati in recepimento delle Direttive UE relative al “Pacchetto economia circolare”. La ratio di questi decreti è quella di allineare la normativa italiana a quella europea di riferimento. Vediamo su cosa vertono i nuovi provvedimenti:

Dlgs 3/9/2020 n. 116 – modifica alla disciplina sui rifiuti, imballaggi e rifiuti di imballaggio

Il Dlgs 3 settembre 2020 n. 116 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 226 del 11/09/2020. Entrerà in vigore dal 26/09/2020.

Con questo provvedimento si allinea la normativa italiana alla Direttiva sui Rifiuti e sui Rifiuti di Imballaggio. Questo testo ha importanti ricadute sul Testo Unico Ambientale (DLGS 152/2006); nello specifico, tra vari punti, modifica:

  • La responsabilità estesa del produttore (art. 178 bis – 178 ter)
  • La prevenzione della produzione di rifiuti (art. 180)
  • Il deposito temporaneo prima della raccolta (art 185 bis)
  • La responsabilità della gestione dei rifiuti (art. 188 bis)
  • Il registro cronologico di carico e scarico (art. 190)
  • Trasporto dei rifiuti (art. 193)
  • Violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e dei formulari (art 258)
  • Modifiche all’allegato C e D della parte IV del DLGS 152/2006

Data l’importanza di questi temi approfondiremo i punti sopra citati e le modifiche apportate dal nuovo decreto nei prossimi articoli del blog.

Dlgs 3/9/2020 n. 118 – modifica alla disciplina sulle pile, accumulatori e apparecchi elettrici ed elettronici

Il Dlgs 3 settembre 2020 n. 118 è relativo alle pile, accumulatori e apparecchi elettrici ed elettronici; pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 227 del 12/09/2020. Entrerà in vigore dal 27/09/2020.

Anche in questo caso il decreto nasce dalla necessità di allineare la normativa nazionale a quella che è la normativa europea. Questa norma porta profonde modifiche alla normativa nazionale preesistente ed in particolare del Dlgs 14 marzo 2014 n. 49 ed il Dlgs 20 novembre 2008 n. 188.

Dlgs 3/9/2020 n. 119 – modifica alla disciplina dei veicoli fuori uso

Il Dlgs 3 settembre 2009 n. 119 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 227 del 12/09/2020; entrerà in vigore dal 27/09/2020. Disciplina i seguenti veicoli fuori uso:

  • Veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente ed aventi almeno 4 ruote;
  • Veicoli progettati e costruiti per il trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t ed aventi almeno 4 ruote;
  • Veicoli a motore a tre ruote con esclusione dei tricicli a motore
  • Veicoli speciali (autocaravan, ambulanze, auto funebri, veicoli blindati, gru mobili ecc..)

Vengono apportate modifiche alla normativa vigente disciplinata dal Dlgs del 24-06-2009. Rimane invece invariata la disciplina delle altre categorie di veicoli diversi da quelli sopra indicati, i motocicli ed i rimorchi che sono disciplinati dall’art. 231 del Dlgs 152/2006.

Dlgs 3/9/2020 n. 121 – modifiche alla disciplina sulle discariche di rifiuti

Il Dlgs 3 settembre 2020 n. 121 riguarda la disciplina sulle discariche di rifiuti e, anche in questo caso, allinea la materia italiana a quella europea modificando il Dlgs 36/2003. Entrerà in vigore dal 29/09/2020.

Con i decreti sopra indicati vengono dunque apportate modifiche importanti alla disciplina dei rifiuti che avranno una influenza rilevante su tutto il tessuto industriale e che approfondiremo, almeno relativamente alle modifiche di maggior impatto, nei prossimi articoli.

Avatar
Written by Antonio Moffa